La Ruota Medicina: il Sacro Cerchio

La Ruota Medicina è un simbolo dei Nativi Americani e rappresenta i cicli della vita, che tutti gli esseri umani attraversano durante il cammino Terreno della vita fisica. Nel processo di crescita ciascuno di Noi si troverà su ognuno dei raggi di questa ruota.

Tutti iniziamo da Est, che è la direzione della nascita del Sole: l’alba metaforica della nascita della nostra vita. Tocchiamo gli insegnamenti della Direzione dell’Est ogni volta che incontriamo un punto di chiarezza, di illuminazione,un nuovo inizio. Quando usciamo dall’illusione e scopriamo un nuovo dato, che rende chiara la precedente confusione e indecisione, allora si manifesta l’essenza dell’Est. E da questo punto di vista, sperimentiamo nuove idee, abbracciamo nuovi intenti….ci risvegliamo.
L’Est conserva l’energia del lato maschile della nostra natura, il quale ha la capacità di inoltrarsi in aree della vita non esplorate e di ricavarne nuove idee. L’indipendenza è la nota dominante dell’Est e permette di trovare le idee che favoriscono l’illuminazione. Nella Ruota Medicina ad Est  vi è l’Aquila, essa è il simbolo della libertà da tutte le forme di bigottismo e ignoranza. Lei custodisce gli ideali più alti e nobili. Si bagna della luce Dorata di Nonno Sole. Avere nel cuore l’essenza dell’Aquila ci porta in contatto diretto con la parte Spirituale e dona una visione chiara di tutta la creazione.

Camminando sulla Ruota Medicina troviamo la direzione del Sud, il posto del ritorno alla fiducia e all’innocenza,  dove la nostra fede è testata e provata; è il luogo dove si può riconquistare il senso di meraviglia del bambino interiore. Questo è il sentiero in cui sintonizziamo il nostro battito del cuore con quello di Madre Terra, allora  la vita può cambiare. Qui il nostro cuore si apre a nuove possibilità attraverso il sincronismo:armonia, magia, amore, coraggio, si manifestano attraverso superamento di limiti e sfide. Ci aiuta la medicina del Coyote ad andare oltre i nostri limiti, provocando il nostro ego e inducendoci all’esperienza del gioco, come forma di allentamento di tensione e un modo per camminare con maggiore fiducia e leggerezza. Abbandonare i fardelli e la serietà dell’ adulto per entrare nell’amore di Sé. Con la lezione del Sud si impara a distruggere l’illusione di chi siamo per gli altri ed essere veramente se stessi riconquistando l’innocenza. L’intuizione è una capacità che sviluppiamo in questa fase, che deriva dal rispettare o ignorare le nostre percezioni. La chiave è il rispetto, quando rispettiamo noi stessi, diventiamo padroni e rispettiamo la nostra intuizione e i sensi. Facendo ciò iniziamo a rispettare tutte le forme di vita che ci circondano e impariamo il diritto di vivere di ogni creatura vivente.
“E’ soltanto quando dimentichi di vedere la vera essenza delle persone, che la proiezione di ciò che vuoi che esse siano, fa arrivare il Coyote per portarti fuori con un trucco, dalla tua illusione.”

La direzione dell’Ovest sulla Ruota Medicina,invece, è il luogo dell’introspezione e dell’ascolto. Qui apprendiamo come curarci, si possono ritrovare in questo tempo frammenti di noi stessi, che possono essere stati feriti o negati in varie fasi della nostra vita. Nell’Ovest si guarda alla dualità della vita: paure e amori; forza e debolezza;gioie e dolori. Qui diveniamo consapevoli e responsabili delle nostre azioni. Possiamo ritrovare la nostra capacità di guarire, quando abbiamo la volontà di correggere i nostri comportamenti e fare ammenda se necessario. Impariamo a lasciar andare il senso di colpa malsano, proveniente dalle aspettative irragionevoli degli altri. Diveniamo consapevoli di quando adottiamo comportamenti di auto sabotaggio e correggiamo i vecchi modi di essere per andare incontro alle nostre potenzialità di guarigione. Andare dentro Sé per trovare le risposte anziché cercarle all’esterno. Qui si delineano i confini sani di ciascun individuo, nutrire il proprio Spazio Sacro con la stima e intenti positivi; ci distacchiamo da coloro che per mancanza di sensibilità, abusano di noi fisicamente,emozionalmente,  spiritualmente. Nella dimora dell’Ovest incontriamo la medicina dell’Orso: il vuoto, il riposo,la trasformazione, la guarigione fisica. L’energia introspettiva di questa stazione è femminile, ricettiva: il grembo della Donna da cui  tutte le idee e tutti i bambini vengono nutriti e partoriti. Ciò che il futuro ha in serbo per noi si trova sempre ad Ovest,è il luogo di tutti i domani. L’Orso ci insegna a entrare nella quiete del nostro Spazio Sacro per ricevere le informazioni che ci vengono offerte, poi integrare l’informazione con la nostra verità personale e dall’apprendimento ricevuto possiamo creare un piano per raggiungere i nostri obbiettivi. Andare all’interno per Creare e Manifestare all’esterno, con la gentilezza e la spontaneità dell’energia femminile.

Dopo il tempo dell’Ovest raggiungiamo la Direzione del Nord sulla Ruota Medicina, luogo della saggezza. Questa ci dona l’opportunità di rivedere tutto ciò che abbiamo appreso e di imparare quando e come condividerlo con gli altri. Qui incorporiamo nella nostra comprensione tutti i messaggi che riceviamo dalla coscienza spirituale. Questo spazio include mondi e connessioni che hanno bisogno di essere accolte con il cuore, attraverso il sentire e la propria coscienza interiore. Le risposte alle domande del cuore devono essere trovate dentro Noi; quando il cuore va oltre la paura di non potersi fidare delle nostre percezioni,iniziamo a rispettare la nostra conoscenza interiore e a reclamare la saggezza che ci siamo guadagnati di diritto. Troviamo qui la medicina del Bisonte Bianco: Grande Mistero, gratitudine, preghiera, ringraziamento. Essa porta e dona la Sacra Pipa, simbolo dell’ equilibrio del maschile e del femminile, come unione, creazione, fertilità. Il mezzo per comunicare con il Divino, esprimendo preghiere e richieste. Impariamo in questo tempo a connetterci con il Divino, a pregare a ascoltare , a sentire la nostra essenza Divina.

Questo è il ciclo della Ruota Medicina, un modo per camminare con amore,presenza, consapevolezza la propria vita. Ci sono vari insegnamenti da  apprendere sul Cammino di ciascuno di Noi, ognuno possiede un Sentiero Sacro da percorrere, questo cambia direzione molte volte e le esperienze ci fanno crescere; ogni decisione che prendiamo e percezione che abbiamo altera il corso del sentiero portandoci verso orizzonti più ampi. Ogni volta che ridisegnamo priorità, usiamo il nostro potere di immaginazione, mutiamo il modo di vedere la realtà, e ogni volta che cambiamo lo stile di vita, le abitudini,i bisogni, le mete, Creiamo una nuova direzione. Essere consapevoli di tutto ciò e connessi con la Madre Terra e con gli elementi, dona gioia al processo di Risveglio e ci permette di divenire coscienti di far parte di un processo molto più grande: Universale. Non esistono sentieri grandi o piccoli, usiamo il nostro Libero Arbitrio per andare oltre gli orizzonti accettati o rimanere  sul cammino che si conforma alla nostra visione della realtà attuale. Esistono mondi visibili e mondi invisibili e sono ugualmente importanti; se decidiamo di camminare i mondi invisivili possiamo scoprire nuovi strati di forza vitale nello spirito, nel pensiero, nell’emozione, nei sogni, nei sentimenti, nella creatività, nell’intento e ciò regala ampie comprensioni e saggezza.  Questo ci permette di sentire come la coscienza divina sia unita alla vita fisica. Il risultato sentirsi bene con sé e gli altri, consapevole che la tua scintilla divina è nata dal Creatore.

Camminando questi sentieri, si ricorda lo scopo della propria vita,il proprio ruolo nella vita e come trasformare ciò che  trattiene dal divenire ciò che sei veramente.

Buon viaggio fratelli e sorelle.